Pigmentazione reversibile: perchè si utilizza un pigmento temporaneo?
Giugno 5, 2017
tricopigmentazione effetto rasato

Effetto rasato: un’alternativa al trapianto di capelli.

La Tricopigmentazione effetto rasato rappresenta l’alternativa non chirurgica al trapianto di capelli. Si tratta di un procedimento estetico volto a ricostruire l’effetto dei capelli rasati su aree del cuoio capelluto ormai diradate.

Consiste nell’introduzione di pigmenti specifici nel derma tramite l’ausilio di macchinari dotati di aghi appositamente studiati.

Il principio guida è simile a quello del tatuaggio. Tuttavia le due tecniche differiscono per strumentazione e protocollo.

In particolare nella Tricopigmentazione effetto rasato  il tecnico specializzato lavora nel derma superficiale, mentre il tatuatore nel derma profondo. L’ago ha caratteristiche tali da permettere un inserimento costante e misurato di colore.

 

Il pigmento utilizzato pigmentazione reversibile effetto rasato.

Lo stesso pigmento da micropigmentazione che si utilizza nell’effetto rasato ha peculiarità che lo differenziano da quello da tatuaggio, è bio-riassorbibile e temporaneo.

Il periodo di assorbimento varia a seconda di alcune caratteristiche individuali. La velocità del sistema immunitario nell’assorbire le particelle di pigmento, caratteristiche della pelle quali produzione eccessiva di sebo, abitudini del cliente, sono da annoverare tra gli elementi che portano a una variazione della durata del trattamento.

In linea generale, l’assorbimento ottico avviene entro 18-24 mesi dall’esecuzione della seduta. Una volta scomparso il pigmento, il cliente potrà quindi decidere di interrompere il trattamento o di modificarne alcuni aspetti, quali ad esempio la forma o l’altezza della linea frontale.

 

tricopigmentazione effetto rasato

 

Pigmentazione effetto rasato in alternativa al trapianto di capelli.

Come già indicato la tecnica può essere utilizzata come alternativa al trapianto di capelli qualora quest’ultimo non sia possibile a causa di un’area donante insufficiente.

Nei casi di alopecia androgenetica (calvizie) o dopo la rimozione di una protesi (parrucchino), tramite l’esecuzione di un trattamento con effetto rasato, il tecnico potrà ricostruire la zona calva ricreando un effetto di un capello molto corto.

Non vi sono limiti alla quantità dei puntini che il tecnico può eseguire.

La tricopigmentazione è una tecnica innovativa ed è importantissimo affidarsi ad un professionista serio. Blog specializzati nel trapianto di capelli e nella tricopigmentazione, come Blogcalvizie, offrono la possibilità d’informarsi in maniera specifica sulle potenzialità e i rischi della metodica guidandovi nella scelta del tecnico.

Lascia un commento